informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come diventare store manager: studi e possibilità

Commenti disabilitati su Come diventare store manager: studi e possibilità Studiare a Brindisi

Sei una persona dotata di grandi capacità relazionali e di problem solving? Sai gestire le situazioni di stress e ti piace lavorare in team? Hai mai pensato di lavorare come store manager? Fare carriera in un negozio è possibile. Per questo lo staff dell’Università online Niccolò Cusano di Brindisi ha pensato di realizzare una guida per sapere come diventare store manager.

come diventare store manager assistenza

Forse non sai che si tratta di una figura professionale alquanto richiesta e di moda negli ultimi anni nell’ambito del retail. Sei curioso e vuoi saperne di più? Continua a leggere. Ti sveleremo cosa fa uno store manager, quali sono le sue competenze e come diventarlo con il percorso di studio giusto.

Lavorare come store manager: cosa significa?

Come ti abbiamo detto poco fa, la figura dello store manager è molto richiesta.

Quali sono i suoi compiti? Vediamoli insieme.

Lo store manager è un responsabile di negozio con un ruolo manageriale.

Il suo compito è portare avanti l’organizzazione completa del punto vendita. Potremmo definirlo un direttore di boutique cresciuto all’interno del negozio stesso, che ha iniziato come sales assistant per diventare poi un manager dello store. Lo store manager in pratica ha in mano la gestione del personale di vendita e l’organizzazione economico-funzionale del negozio in cui lavora.

Come figura professionale è molto richiesta da aziende di piccole, medie e grandi dimensioni, in quanto svolge un ruolo chiave in un mercato dove la concorrenza è ormai altissima. La capacità di gestire uno store e la capacità di curare le relazioni con i clienti hanno infatti reso indispensabile la figura dello store manager.

Se vuoi sapere come diventare store manager e quali sono le sue competenze, continua a leggere.

Come lavorare in un negozio facendo lo store manager

Quando un’azienda assume uno store manager, affida alla persona un certo margine di autonomia e indipendenza. La sua bravura sta proprio nel sapere coniugare tale autonomia con l’immagine e la policy dell’azienda stessa. Ogni brand ha le proprie linea guida: è compito del professionista partire da queste linee per sviluppare le proprie idee a vantaggio dell’azienda.

Come abbiamo detto, lo store manager ha una gestione a 360 gradi del punto vendita. Ciò significa che tra i suoi tanti compiti, vi sarà anche quello di fare un controllo costante sulla pulizia e l’ordine dei locali e l’esposizione dei prodotti, in sintonia con vetrinisti e visual merchandiser.

Le responsabilità dello store manager riguardano aspetti commerciali e non solo. Egli infatti si occupa anche degli aspetti amministrativi e di quelli relativi alla gestione del personale dipendente. Sul piano commerciale deve essere in grado di organizzare campagne vendita, provvedere al riassortimento della merce, gestire il magazzino e la formazione dello staff.

Prima di vedere come diventare store manager, scopriamo nello specifico quali sono gli incarichi dello store manager ed i requisiti necessari per svolgere questa professione.

Incarichi dello store manager

Lo store manager ha la responsabilità di formare il personale di vendita rispetto a tutte le fasi dell’approccio alla clientela.

Un sales assistant professionale deve sapere come comportarsi con i clienti dal momento in cui entrano in negozio fino alla conclusione della vendita in cassa. È compito dello store manager impartire tali disposizioni. Altro incarico è la gestione economica del negozio. L’azienda fornisce allo store manager un budget mensile ed è suo compito saperlo rispettare. Ogni mese lo store manager realizza un report per valutare l’andamento del negozio. Il suo compito è conoscere gli strumenti necessari a tale valutazione e analizzare il grado di fidelizzazione della clientela.

Un store manager deve infine saper gratificare lo staff e farlo sentire parte attiva dell’azienda. Il personale di vendita ed il manager dello store sono il motore di un punto vendita, pertanto devono saper funzionare al meglio.

Requisiti dello store manager

Lo store manager è una specie di team leader e come tale deve sapere, prima di tutto, come si gestisce il rapporto con i collaboratori.

Un valido store manager deve avere doti di precisione, condivisione, leadership, delega, comunicazione e coinvolgimento. Deve essere in grado di motivare lo staff e avere cura dei clienti. Inoltre deve essere in grado di mantenere la lucidità e saper gestire lo stress in caso di difficoltà e problematiche legate all’andamento del negozio e ai rapporti con lo staff stesso.

Lo store manager di oggi deve essere una figura al passo con i tempi. Rispetto al responsabile di negozio di qualche tempo fa, lo store manager deve essere una figura smart, evoluta, che conosce anche le dinamiche del web. Il manager di un punto vendita non deve aver paura degli e-commerce. Al contrario, deve trovare il modo per continuare, con il negozio fisico, ad essere protagonista sul mercato. Come? Puntando ad una maggiore cura dell’offerta, dei servizi e della capacità di comunicazione.

Lo store manager ha un ruolo eclettico. Deve avere una personalità attiva ed empatica. Deve conoscere la tecnologia e i nuovi sistemi di comunicazione. Deve saper raggiungere gli obiettivi e risolvere i problemi.

Tra i requisiti fondamentali vi è senza dubbio la capacità di conoscere e anticipare le esigenze della clientela. La sua bravura sta nel trovare le leve migliori per fidelizzare i clienti e valorizzare le doti dei singoli collaboratori.

Solo guidando una squadra unita, lo store manager riuscirà ad ottenere il massimo profitto.

come diventare store manager commessa

Come diventare store manager: gli studi consigliati

Adesso che sappiamo cosa fa lo store manager e quali sono i suoi compiti, vediamo come diventare store manager attraverso la formazione adeguata.

Come suggerisce la parola stessa, si tratta di una figura con spiccate doti manageriali. Ne deduciamo che per diventare store manager è preferibile avere una formazione universitaria in ambito economico-sociale e saperne di management.

Molti store manager hanno iniziato la loro carriera come commessi e, con l’esperienza maturata nel tempo, sono arrivati a ricoprire questo ruolo. Se la tua ambizione già da ora è diventare uno store manager valido e professionale, impegnati per conseguire una laurea. Scegli un percorso di studi in ambito economico-sociale: avrai sicuramente una marcia in più rispetto a chi è sprovvisto del titolo universitario.

Una volta che avrai iniziato a lavorare in un punto vendita, valuta l’ipotesi di iscriverti ad un master o di frequentare corsi di formazione organizzati dalle aziende stesse.

Per svolgere questo ruolo, dovrai acquisire nozioni base di marketing, conoscere le tecniche di vendita, saper pianificare budget e gestire bilanci. A seconda della zona, potrebbe essere indispensabile conoscere una o più lingue straniere. I tuoi studi dovranno essere rivolti anche all’uso delle nuove tecnologie e dovrai essere sempre aggiornato sulle ultime novità in fatto di comunicazione e branding.

Lavorare come store manager: qualche raccomandazione

Studi a parte, la più grande formazione è quella che si apprende direttamente sul campo, facendo pratica. Il nostro consiglio quindi è fare esperienza. Inizialmente cerca di svolgere un lavoro come assistente alle vendite e nel tempo prova a ricoprire tutti i ruoli disponibili nel punto vendita. Solo così potrai conoscere nel dettaglio la realtà di un’azienda. Se vuoi crescere come store manager, cerca corsi di formazione specifici per ampliare le tue conoscenze.

Ricorda inoltre che, se l’azienda ti propone di ricoprire il ruolo di store manager, hai di fronte una grande opportunità di crescita. Non sottovalutarla! Si tratta di un lavoro di grande responsabilità, ma anche molto soddisfacente, sia a livello personale che economico.

Se il settore retail ti appassiona, leggi anche come diventare retail manager.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali