informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Cos’è la medicina legale? Definizione e ambiti di riferimento

Commenti disabilitati su Cos’è la medicina legale? Definizione e ambiti di riferimento Studiare a Brindisi

Senti parlare spesso di medicina legale, ma non hai mai capito bene di che cosa si tratta? Al contrario, sei affascinato da questa materia e sogni di diventare un medico legale? Qualunque sia il motivo del tuo interesse verso questa disciplina, sei nel posto giusto. Lo staff dell’Università online Niccolò Cusano di Brindisi ha realizzato infatti un approfondimento sulla medicina legale.

Per saperne di più, continua a leggere.

medicina legale lente

Medicina legale: definizione

La prima cosa da fare per comprendere questa materia, è partire dalla definizione e chiedersi: cos’è la medicina legale?

Come si evince dalle parole stesse, con il termine medicina legale intendiamo una specializzazione della medicina che si basa sui rapporti tra medicina e legge. Ciò vuol dire che la medicina legale è un settore scientifico-disciplinare della medicina che ha come oggetto l’essere umano (vivente e non) rispetto alla valutazione pratica di situazioni biologiche di interesse giuridico.

Rientrano tra gli ambiti di competenza della medicina legale anche:

  • medicina sociale
  • psicopatologia
  • tossicologia forense
  • criminologia
  • deontologia medica
  • bioetica clinica

Medicina legale: ambiti di applicazione

Ora che abbiamo dato la definizione di medicina legale, cerchiamo di capire quali sono gli ambiti in cui viene applicata. È importante specificare che il termine medicina non indica in senso stretto l’attività medica. Serve piuttosto ad indicare l’area scientifica in cui rientrano le competenze di tutte le professioni sanitarie.

Vediamo quindi quali sono gli ambiti di applicazione della medicina legale.

Medicina giuridica

In questo ambito rientrano gli studi medico-legali che hanno come scopo la conoscenza e la soluzione di problemi generali e l’elaborazione di materiale necessario all’opera legislativa. Ed ancora la segnalazione di eventuali mancanze del diritto codificato e la creazione di nuovi istituti giuridici. In pratica nell’ambito della medicina giuridica facciamo riferimento a tutta l’attività dottrinale e critica che contribuisce alla formazione ed evoluzione del diritto.

Medicina forense

La medicina forense è una scienza che utilizza le conoscenze mediche per valutare, dal punto di vista giuridico, casi di natura biologica offerti dalla pratica forense.

Medicina legale clinica

Nella branca della medicina legale clinica rientrano tutte quelle attività legate a tematiche come:

  • responsabilità del professionista sanitario nella sua interezza (ad esempio colpa nell’esercizio professionale, tutela dei diritti del paziente, accanimento terapeutico, riservatezza)
  • corretta gestione di casi in cui si sospetti un delitto (maltrattamenti in famiglia, abbandono di incapaci, abusi sessuali, lesioni ed omicidio)

Medico legale: cosa fa?

Ora che abbiamo visto quali sono gli ambiti di applicazione della medicina legale, abbiamo le basi per analizzare la figura del medico legale. Vediamo insieme cosa fa, di cosa si occupa e quali attività svolge.

Per logica, l’attività del medico legale può essere racchiusa in tre punti fondamentali:

  • visite medico legali con relazione scritta
  • visite ispettive di controllo
  • perizie giudiziarie, CTU, pareri medico-legali, visite mediche di controllo

Il metodo usato per lo svolgimento della prestazione è basato sul principio di obiettività. La valutazione fornita dal medico legale viene effettuata sui dati a disposizione e l’analisi deve attenersi alle norme giuridiche del caso analizzato.

Il medico legale rappresenta quindi la figura centrale in un contenzioso tra responsabilità medico-sanitarie e responsabilità civile. È dunque un professionista della salute che si occupa del rapporto tra aspetti psico-fisici della persona e l’ordinamento giuridico-sociale. In poche parole ci muoviamo nell’ambito di antropo-biologia e diritto.

Rispetto al percorso di studi per lavorare come medico legale, oltre alla laurea in medicina e chirurgia, occorre frequentare una scuola di specializzazione in medicina legale.

medicina legale medico

Situazioni in cui è richiesto il medico legale

La specializzazione per diventare medico legale prevede una preparazione rispetto a nozioni necessarie a muoversi in ambiti diversi da quello medico. Parliamo quindi di competenze per soddisfare le esigenze di natura medico-legale del Sistema Sanitario Nazionale e delle organizzazioni previdenziali. Ed ancora dell’amministrazione giudiziaria e penitenziaria, degli enti pubblici e delle compagnie di assicurazione.

Il medico legale dunque utilizza le proprie conoscenze biologiche in campo medico per applicarle in situazioni di rilevanza giuridica.

Vediamo quindi quali sono le materie in cui opera il medico legale. Sintetizzando possiamo elencarle in questo modo:

  • assicurazioni private (ramo vita e danni a persone)
  • infortunistica stradale
  • responsabilità sanitaria (errori medici, profili organizzativi delle strutture sanitarie, danni da malasanità)
  • erogazioni economiche previste dal sistema di assistenza, previdenza e sicurezza sociale

La perizia medico legale

Ora che abbiamo visto in quali ambiti opera il medico legale, facciamo un approfondimento sulla perizia medico legale.

Al termine di una fase di studio e ricerca di un caso, il medico legale redige la cosiddetta perizia medico legale. Si tratta di un elaborato in cui vengono descritti in modo analitico tutti gli accadimenti dal punto di vista medico-scientifico.

All’interno della perizia, il medico legale stabilisce anche l’entità del danno, ovvero quantifica il danno biologico subito dal paziente. Ciò vuol dire determinare la natura del danno e quantificare l’entità in termini di diminuzione dell’integrità psico-fisica del paziente.

Ecco una serie di casi frequenti in cui il medico legale è chiamato a redigere la propria perizia.

Infortunio sul lavoro

Infortunio che accade in modo fortuito durante lo svolgimento dell’attività lavorativa da cui possono derivare inabilità o morte.

Infortunio stradale

È il sinistro stradale in cui sono coinvolti esseri umani, animali, veicoli e da cui derivano lesioni a persone e danni a cose.

Responsabilità medica

Riguarda errori medici di diagnosi o terapie che provocano danni al paziente oggetto della prestazione.

Autopsia

In questo caso la perizia serve a determinare le cause di un decesso.

La perizia medico legale è uno strumento fondamentale nella giurisprudenza italiana per determinare il buon esito di una richiesta di risarcimento danni. Il suo scopo è trovare un collegamento causa effetto tra un determinato evento, come un incidente stradale o un reato, e una lesione subita dal paziente.

Pertanto, per ottenere un risarcimento danni adeguato, è importante dimostrare da un punto di vista scientifico, che i danni sono la causa diretta di un particolare evento.

Master medicina legale e danno alla persona

Se ciò che hai letto sulla medicina legale ti ha incuriosito, sappi che Unicusano ha attivato un master in medicina legale e danno alla persona.

Un master online di I livello che ha l’obiettivo di formare professionalità specializzate sul tema del danno alla persona nei suoi aspetti medico-legali e giuridici.

Al termine del master, i partecipanti avranno acquisito una serie di competenze, quali:

  • Attività peritale in ambito medico-legale
  • Consulenza tecnica d’ufficio
  • Mediazione, consulenza, assistenza legale
  • Attività di liquidazione del danno

con la possibilità di lavorare presso:

  • Settore giudiziario/assicurativo di enti pubblici e privati
  • INAIL
  • ASP
  • Unità di risk management ospedaliere e universitarie
  • Compagnie di assicurazione

Il Master ha durata annuale pari a 1500 ore di impegno complessivo per il corsista, corrispondenti a 60 CFU.

Si svolge in modalità e-learning grazie all’utilizzo della piattaforma accessibile 24 ore su 24.
Il Master è articolato in:

  • lezioni video e materiale appositamente predisposto
  • numero di ore destinate all’auto-apprendimento, allo studio individuale e domestico
  • eventuali verifiche per ogni materia

Un percorso di studio ideale per chi ha la necessità di conciliare gli impegni accademici con quelli privati.

Se sei interessato, chiedici informazioni compilando il modulo che trovi di lato.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali