informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come diventare operatore museale: studi e possibilità

Commenti disabilitati su Come diventare operatore museale: studi e possibilità Studiare a Brindisi

Se sei un amante della cultura, dell’arte e non vedi l’ora di poter visitare una mostra in tranquillità, stai leggendo l’articolo giusto per te. Lo staff dell’Università online Niccolò Cusano di Brindisi ha deciso di dedicare un approfondimento a chi desidera lavorare nei musei. In particolare scopriremo come diventare operatore museale e quali sono le opportunità professionali per chi vuole intraprendere questo mestiere.

In tanti si chiedono cosa fare per lavorare all’interno di musei e, in generale, avviare una carriera in ambito culturale. Se anche tu sei mosso da questa forte passione per l’arte, non ti resta che procedere con la lettura di questa nostra nuova guida. Troverai interessanti spunti di riflessione e anche consigli utili per la tua specializzazione in ambito formativo, grazie ai Master Unicusano.

come diventare operatore museale ragazza

DepositPhoto.com/shotsstudio

Operatore museale: chi è e cosa fa?

Prima di scoprire come diventare operatore museale, vogliamo aprire una parentesi circa questo lavoro. Per poter lavorare nei musei occorrono requisiti, abilità e conoscenze specifiche. Di certo non possiamo pensare che chiunque possa diventare operatore museale. Man mano che descriveremo cosa fa un operatore museale, capirai meglio che cosa intendiamo.

In maniera sintetica possiamo affermare che l’operatore museale è la figura che progetta esposizioni e percorsi museali e gestisce il contatto con il pubblico. Egli inoltre si occupa di ricerca, tutela, conservazione e valorizzazione dei beni culturali.

Entriamo nel dettaglio e vediamo dove può trovare impiego un operatore museale e di cosa di occupa nello specifico.

La figura dell’operatore museale può lavorare all’interno di musei e spazi espositivi, sia pubblici che privati (parliamo quindi di gallerie e mostre private). Può trovare impiego anche presso associazioni, cooperative, fondazioni e società private che offrono servizi di gestione museale a enti pubblici e privati. In questo caso si tratta di un’attività svolta per conto di organizzazioni private che erogano servizi di:

  • gestione archivi e cataloghi
  • organizzazione e gestione degli spazi espositivi
  • accoglienza clienti o gestione degli ingressi

Compiti principali di un operatore museale

Ora che abbiamo visto in quali ambiti può trovare impiego un operatore museale, vediamo quali sono le sue principali mansioni.

Per comprendere meglio di cosa si occupa, proponiamo questo elenco dettagliato di attività. Egli si occupa della partecipazione alla:

  • definizione del progetto istituzionale del museo, ovvero definizione dei servizi offerti e dello stile espositivo del museo
  • tutela e salvaguardia del patrimonio museale, inventariando, catalogando e conservando le collezioni presenti nel museo
  • progettazione e realizzazione di attività di valorizzazione, predisponendo esposizioni permanenti e temporanee, iniziative a carattere divulgativo, attività editoriali
  • definizione e gestione dei processi di accoglienza del pubblico, lavorando sia in front-office che in back-office
  • progettazione e realizzazione di attività didattiche rivolte a target diversi con obiettivi altrettanto differenti
  • gestione di attività di ricerca e documentazione sulle discipline attinenti alle collezioni del museo

Come diventare operatore museale: il percorso formativo consigliato

Ora che abbiamo visto quali sono i principali incarichi svolti da chi ricopre questo ruolo, viene abbastanza facile capire qual è il percorso formativo per diventare operatore museale.

Se ti stai chiedendo se esista o meno un percorso obbligatorio, la risposta è no. Nel senso che esiste un percorso formativo consigliato.

Il primo passo da compiere è il conseguimento di un diploma di scuola secondaria superiore. Molti aspiranti operatori museali provengono da scuole superiori tipo il Liceo artistico. Tuttavia non è un percorso obbligatorio. Ciò che conta è il possesso del diploma per potersi iscrivere ad un corso di laurea universitario. Di solito si tratta di corsi di laurea aventi a che fare con la storia dell’arte. In particolare, le materie su cui si orientano i corsi di laurea dedicati a chi vuole lavorare nell’ambito dell’arte e della cultura sono:

  • archeologia
  • storia antica
  • lingue e cultura orientale
  • lingue e letterature moderne
  • beni culturali
  • storia dell’arte
  • cinema, arti della scena, musica e media

Le due scelte più frequenti sono il corso di laurea del DAMS – Discipline dell’Arte, della Musica e dello Spettacolo ed il corso di laurea in Storia dell’Arte.

Ti anticipiamo che al termine della nostra guida, ti daremo informazioni su ulteriori modi per specializzarti ed ampliare le tue conoscenze e competenze con l’offerta Unicusano.

Conoscenze richieste per lavorare come operatore museale

Se vuoi sapere come diventare operatore museale, è importante avere ben chiaro quali sono le conoscenze necessarie per svolgere questo lavoro. Anche in questo caso, ti proponiamo un elenco dettagliato di conoscenze specifiche:

  • Storia dell’arte
  • Metodologie di ricerca e valorizzazione dei Beni Culturali
  • Conoscenze di gestione economica e finanziaria delle organizzazioni culturali
  • Conoscenze di progettazione e allestimento di mostre e percorsi espositivi
  • Metodologie di catalogazione
  • Museografia – metodologie di trattamento del patrimonio – e museologia
  • Pedagogia della proposta culturale
  • Legislazione nazionale e comunitaria nell’ambito dei Beni Culturali
  • Normativa sul diritto d’autore

A queste conoscenze, si aggiungono anche conoscenze più generali quali:

  • Metodologie di programmazione
  • Metodologie di gestione dei Beni Culturali
  • Metodologie di promozione dei Beni Culturali
  • Metodologie di conservazione dei Beni Culturali
  • Elementi di marketing

Dunque cosa deve saper fare un operatore museale nello specifico? Un bravo operatore museale deve possedere determinate abilità specialistiche. Deve quindi saper:

  • programmare e supervisionare gli interventi conservativi e di restauro
  • realizzare gli allestimenti
  • curare le relazioni con i referenti scientifici e istituzionali
  • catalogare diversi tipi di patrimoni
  • trattare il tema dei diritti d’autore
  • digitalizzare una foto esposta
  • muovere correttamente un’opera

Deve inoltre possedere abilità generali quali saper:

  • gestire i rapporti con il pubblico
  • coordinare staff multi-professionali
  • impostare e fare una ricerca

Come trovare lavoro nei musei

Per trovare lavoro come personale nei musei pubblici occorre avviare le procedure concorsuali pubbliche a livello nazionale. Le selezioni pubbliche sono condotte dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – MIBACT – o da enti preposti.

Sul sito MIBACT, nell’apposita sezione, sono pubblicati e consultabili i concorsi pubblici attivi per verificare le ricerche di personale in corso.

come diventare operatore museale stanza

DepositPhoto.com/archideaphoto

Requisiti per lavorare come operatore museale

Per svolgere il lavoro di operatore museale, oltre alle competenze e conoscenze specifiche che abbiamo visto poco fa, servono determinati requisiti e doti personali.

Un bravo operatore museale deve essere meticoloso, attento ed operare con precisione. Deve saper lavorare in modo costruttivo e sinergico con i colleghi per il raggiungimento di obiettivi comuni. Deve avere una mente creativa, saper ricercare soluzioni originali ed efficaci, avere un approccio propositivo rispetto ai problemi ed avere uno spirito innovativo. Lavorare in un museo presuppone inoltre una certa flessibilità e capacità di adattamento rispetto alle emergenze e ai cambiamenti che possono verificarsi. L’operatore museale deve essere predisposto all’interazione con il pubblico e avere forti doti comunicative.

Master I Livello in Management museale

Terminiamo la nostra guida su come diventare operatore museale, parlando di un Master attivo presso il nostro ateneo. Per chi desidera specializzarsi in questo ambito, è possibile iscriversi al Master I Livello in Management museale.

Il Master ha durata annuale pari a 1500 ore di impegno complessivo per il corsista, corrispondenti a 60 cfu. Si svolge in modalità e-learning con piattaforma accessibile 24 ore su 24.

Scopo del Master è rispondere alle richieste formative di reperire figure professionali specializzate nell’ambito della gestione museale e dei beni culturali ad essa connessa.

Al termine del Master i nostri corsisti avranno specifiche competenze manageriali in ambito museale ed una solida preparazione in:

  • storia, cultura, economia, organizzazione sociale ed etnologica
  • organizzazione degli eventi museali
  • ruolo e dinamiche dell’impresa di comunicazione culturale
  • riqualificazione delle risorse e dell’ambiente museale

Ora che sai come diventare operatore museale, sei pronto per intraprendere questo percorso? Se sei un appassionato di storia e arte, leggi anche la storia della Puglia dalla nascita ad oggi.

Credits immagine: DepositPhoto.com/scornejor

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali