informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come studiare informatica? 9 consigli da seguire

Commenti disabilitati su Come studiare informatica? 9 consigli da seguire Studiare a Brindisi

Saper utilizzare il PC o un tablet non vuol dire essere un esperto di informatica. Tuttavia, studiare informatica ed avere delle buone conoscenze in campo informatico, è un requisito fondamentale in ambito scolastico e lavorativo.

Proprio in virtù della sua importanza nella vita di ogni giorno, l’informatica è entrata a far parte di molti percorsi di studio. Questa materia infatti la ritroviamo sia nel piano studi delle scuole dell’obbligo, sia come materia d’esame all’università. Molte persone, grazie ad uno studio approfondito dell’informatica, hanno trasformato le proprie conoscenze in un lavoro vero e proprio.

Per questo motivo, lo staff dell’università online Niccolò Cusano di Brindisi, ha pensato di realizzare una guida su come studiare informatica.

In particolare ti forniremo 9 consigli da seguire per riuscire ad avere conoscenze valide da spendere nel mondo del lavoro.

Se sei curioso e vuoi saperne di più, ti suggeriamo di continuare a leggere.

Informatica: cos’è e perché studiarla

Prima di vedere quali sono i nostri suggerimenti per studiare informatica, analizziamo la materia.

Cos’è l’informatica? Con questo termine intendiamo lo studio dell’utilizzo del computer, ma anche la sua programmazione ed il suo funzionamento.

Per utilizzare la definizione presente sulla nota enciclopedia online Wikipedia, l’informatica è:

la scienza che si occupa del trattamento dell’informazione mediante procedure automatizzate. In particolare ha per oggetto lo studio dei fondamenti teorici dell’informazione, della sua computazione a livello logico e delle tecniche pratiche per la sua implementazione e applicazione in sistemi elettronici automatizzati detti sistemi informatici. Come tale è una disciplina fortemente connessa con l’automatica, l’elettronica ed anche l’elettromeccanica.

Come puoi vedere, studiare informatica non significa imparare ad utilizzare software come Word o a navigare sulla rete.

Certamente avere conoscenze informatiche vuol dire anche questo, ma se vuoi trasformare la tua passione per l’informatica in un lavoro, dovrai effettuare studi assai approfonditi.

studiare informatica dati

Quattro buoni motivi per studiare informatica

Abbiamo già detto che oggi il mondo del lavoro, ma anche la scuola e la vita sociale in generale, richiedono conoscenze informatiche. 

Vediamo allora quali sono i motivi per studiare informatica. Ecco almeno 4 buone ragioni per farlo.

Trovare lavoro

Saper usare il PC è un grande vantaggio. I dati dimostrano che gli studi informatici garantiscono ai candidati maggiori possibilità di assunzione.

Inoltre, gli sbocchi lavorativi riguardano sia il territorio italiano che estero. 

Liberare la creatività

Che si tratti di numeri, dati o grafica, avere conoscenze informatiche così profonde da sviluppare soluzioni informatiche di qualità è una competenza da non trascurare.

Essere un programmatore, uno sviluppatore web, un grafico pubblicitario, non solo ti permetterà di spendere le tue doti sul mercato, ma darà libero sfogo alla tua creatività. Svolgere un lavoro simile, ti aiuterà a mantenere la mente sempre allenata.

Risolvere problemi

Chi studia informatica riesce ad apprendere anche un metodo per affrontare e risolvere i problemi in diversi ambiti. Come? Riconoscendo il problema, scomponendolo in micro problemi e risolvendoli uno alla volta.

Sviluppare il ragionamento

Ultimo buon motivo è la capacità di sviluppare il ragionamento in forma più curata e precisa. Saper scrivere un programma richiede concentrazione e cura nei dettagli. Allo stesso modo, queste inclinazioni saranno trasportate nella vita di tutti i giorni.

studiare informatica ragazzo

Come studiare informatica

Ora che sappiamo cos’è e perché studiare informatica è così importante, passiamo al cuore della nostra guida, ovvero come studiare informatica con i consigli di Unicusano

Iniziamo con ordine.

Cercare corsi online

Il primo consiglio è dedicato a chi non studia informatica all’università. Cercare corsi online gratuiti di informatica può essere divertente e molto vantaggioso.

Ti accorgerai che in rete esistono molti corsi gratis, parecchi dei quali in lingua inglese.

Si tratta di un buon metodo per risparmiare soldi e studiare da autodidatta.

Selezionare gli argomenti

Sulla base delle tue conoscenze attuali, crea un tuo piano di studi. Scegli le tematiche che ti interessano e che potrai approfondire con i corsi online o con i manuali.

Cerca anche articoli o siti web dedicati. Se sei agli inizi del tuo percorso, comincia con le nozioni base per poi approfondire passo dopo passo.

Frequentare blog e forum di settore

Un modo per approfondimenti (se già hai un minimo di conoscenza) sono i blog del settore, forum e tutorial presenti in rete. Qui potrai confrontarti con altri appassionati di informatica come te e scambiare opinioni. L’ideale è affiancare sempre questi metodi con corsi di formazione ben strutturati.

Fare esercizi

Cerca esercizi di programmazione base da poter effettuare già all’inizio dei tuoi studi e metti alla prova le tue conoscenze.

Anche se non hai seguito corsi professionali riconosciuti, dichiarare di saper programmare a livello informatico, sarà un grande vantaggio nella ricerca del lavoro.

Fare esperienza sul campo

Il modo migliore per migliorare le proprie conoscenze è mettersi alla prova. Come? Facendo pratica ed esperienza sul campo. Un lavoro part-time collegato all’informatica, all’ingegneria o altri campi tecnologici è il modo migliore per migliorare ciò che sappiamo fare. Cerca uno stage che ti permetta di fare un’esperienza diretta nel mondo dell’informatica.

Studiare con le app

Per imparare a programmare e sviluppare software non è sempre necessario possedere un computer. Esistono app per studiare informatica con corsi  per apprendere le basi dei linguaggi e imparare a programmare da smartphone.

Leggere i libri giusti

Di libri di informatica ne esistono tantissimi. Se vuoi studiare informatica da autodidatta, devi saperti orientare nella scelta. Esistono ad esempio i cosiddetti “For Dummies”, libri adatti a tutti, che possono essere utili se ti approcci per la prima volta al mondo dell’informatica. 

Seguire i corsi in aula

Se non sei iscritto all’università, oltre ai corsi online, potresti seguire i corsi in aula, più o meno accreditati, per aspiranti programmatori. Si tratta di solito di corsi di breve durata, ma intensi.

Possono essere un’ottima occasione per avere un’infarinatura. Il tuo compito sarà quello di approfondire. L’aspetto positivo è che ti permetterà di entrare in contatto con esperti del settore e altri appassionati come te.

Scegliere una facoltà di informatica

Se la tua passione per i PC è iniziata già in tenera età, e sogni un futuro nel mondo dell’Information Technology, allora scegli una facoltà di informatica. In questo modo studierai in maniera più efficace e ti preparerai ad una carriera professionale brillante.

Ora che hai letto i nostri consigli su come studiare informatica, hai davanti a te due scelte: studiare da autodidatta o avere una formazione universitaria.

Qualunque sia la tua scelta, il nostro suggerimento è quello di dedicarti sempre a ciò che ti appassiona con impegno e determinazione.

Riuscire ad avere buone conoscenze informatiche, sarà per te l’occasione per avere maggiori possibilità di trovare un lavoro serio e redditizio.

Se vuoi sapere come sfruttare le tue conoscenze per lavorare, leggi anche il nostro approfondimento su come crearsi un lavoro.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali